stampa
Grandi poeti

Laboratorio Formentini, via Formentini 10

2021-2022

Grandi poeti

giovedì 11 novembre 2021, 19:30
SERATA ARTHUR RIMBAUD
a cura di Carmelo Pistillo
Con il corredo di un suo lungo saggio e delle testimonianze di alcuni fra i maggiori poeti contemporanei e del passato, Pistillo propone una sua versione di Una stagione all’inferno di Arthur Rimbaud (ed. La Vita Felice), l’opera che più di altre ha contribuito a creare il mito del poeta maledetto. Con interventi di Milo De Angelis, Angelo Lumelli, Tomaso Kemeny, Giancarlo Pontiggia. Letture a cura di AMOS MATTIO e CARMELO PISTILLO.
giovedì 25 novembre 2021, 19:30
Serata "Andrea Zanzotto"
a cura di Maurizio Cucchi
A 100 anni dalla nascita e a 10 dalla scomparsa di Andrea Zanzotto, uno dei massimi poeti del Novecento. Ne parla e ne legge il poeta Maurizio Cucchi insieme a Giancarlo Pontiggia e Amos Mattio.
giovedì 2 dicembre 2021, 19:30
Serata "Giancarlo Majorino"
a cura di Amos Mattio
Giancarlo Majorino, fondatore della Casa della Poesia di Milano e suo Presidente, fino alla sua scomparsa di quest’anno, verrà omaggiato come poeta e come amico da Giusi Busceti, Milo De Angelis, Tomaso Kemeny, Amos Mattio. Viviana Nicodemo leggerà dalle “Ricerche erotiche”.
giovedì 31 marzo 2022, 19:30
Roberto Mussapi legge Yves Bonnefoy
a cura di Amos Mattio
Roberto Mussapi, nella veste di poeta, di traduttore e di lettore, presenta un assaggio di Yves Bonnefoy, partendo dal recente "Compassione e mistero" (Algra Editore, 2019).
giovedì 28 aprile 2022, 19:30
Giampiero Neri: la poesia fa 95!
a cura di Maurizio Cucchi
Incontro con Giampiero Neri, fresco novantecinquenne e con la sua poesia. Insieme a Maurizio Cucchi e Marco Pelliccioli.
giovedì 12 maggio 2022, 19:30
Sylvia Plath
a cura di Milo De Angelis
Presentazione di Paola Loreto voce recitante Viviana Nicodemo
giovedì 26 maggio 2022, 19:30
Shelley "A zonzo sul Lago di Como"
a cura di Pietro Berra e Claudia Cantaluppi
Il libro per la prima volta presenta in italiano il Viaggio sulle sponde del lago di Como eseguito e scritto da Mary Shelley nell'estate del 1840. Vengono evocati luoghi dove Mary e il marito Percey Shelley hanno ambientato romanzi e poemi come Frankestein e L'ultimo uomo