stampa
stagione 2013-2014, ciclo poesia e grandi temi: Palazzina Liberty
giovedì 20 febbraio 2014 ore 21

Poesia e razzismo

serata a cura di Tomaso Kemeny, in collaborazione con A.M.A.TA. onlus

Recentemente un gruppo di fanatici antisemiti ha dato alle fiamme l'opera immortale del poeta Radnòti Miklòs che , in quanto ebreo, fu internato in “campi di lavoro” in Serbia e in Ungheria dove, a 35 anni, fu fucilato nel 1944.

Dopo la rivoluzione antropologica di Sigmund Freud è giunto il momento della rivolta poetica,anche a nome di Radnòti, contro ogni forma di razzismo.

Dopo l'intervento dell'Assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno, del Console Generale d'Ungheria Istvàn Manno e del Presidente del Pen Club Ungherese Gèza Szocs, scenderanno in campo i poeti di “carovana dei versi - poesia in azione abrigliasciolta”, Luigi Cannillo, Maurizio Cucchi, Tomaso Kemeny e Amos Mattio.

L'attore Franco Sangermano leggerà gli ultimi versi di Radnòti Miklòs scritti prima del suo assassinio.

 

Con il patrocinio del Consolato Generale di Ungheria e del Comune di Milano

Comune di MilanoConsolato Generale di Ungheria